Viaggio verso la voce

Emanuela Torresi

Viaggio verso la voce

Dalla logopedia al canto

 

Torna indietro

DUE RISATE...

REGOLE PER ROVINARSI LA VOCE

 

Vignetta raffigurante un gruppetto di cantanti1. mangiare abbondantemente prima della prova, bere alcolici, succo di agrumi, caffè;
2. assumere, già in camerino, finito lo spettacolo, tisane bollenti, brodo caldo, caffè fumante;
3. non smettere di parlare un momento al cocktail dopo la prova, vociare, chiamare a distanza, ridere fragorosamente;
4. litigare furiosamente con il Maestro durante le prove, meglio se a voce affaticata;
5. fumare sempre e in ogni luogo, meglio se durante le prove, dopo la rappresentazione;
6. continuare a cantare come se niente fosse, anche se si avvertono i primi segni di una infiammazione laringea o di una bronchite;
7. spingere ancora un po' quando la voce è affaticata, considerarsi al di sopra della fatica, della stanchezza; pensare che il meglio si ottiene con il massimo dello sforzo;
8. fare le prove sempre da seduti perché si è troppo stanchi per alzarsi in piedi;
9. non indossare mai sciarpe o berretti per difendersi dal freddo, si perderebbe di credibilità;
10. cantare sempre al massimo delle potenzialità anche durante le prove;
11. assicurarsi di cantar forte sopra gli altri perché il Maestro deve sentirci;
12. se il fisico cede preferire gli psicofarmaci al riposo, eventualmente sniffare quel tanto che basta per aiutarsi a superare la fatica;
13. non avere un foniatra di fiducia, essere piuttosto devoti a S.Biagio, protettore della gola; preferire ai farmaci i beveroni a composizione imprecisata, dare soprattutto molto credito ai consigli degli incompetenti.
…e soprattutto…
non dare mai ascolto ai consigli del Maestro tanto si trova lì solo per passar tempo!


 

© 2011 Emanuela Torresi

Webmaster: Basili Luca
(e-mail: lizzo-@hotmail.it)